Agnelli: «Il mio ciclo alla Juve è solo all’inizio»

figc su pecoraro e andrea agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato in esclusiva da Tuttosport, il presidente Andrea Agnelli fa il bilancio di questo suo primo settennato alla Juventus

L’intervista svolta dal direttore del quotidiano Paolo de Paola e riportata dall’edizione odierna di Tuttosport racconta di un Andrea Agnelli soddisfatto di questi primi suoi anni trascorsi alla presidenza della Juventus e motivato in vista dell’avvenire.

SI GUARDA AVANTI – Il ciclo intrapreso finora, infatti, è soltanto la base di partenza, come si evince dalle sue parole: «I sei scudetti vinti in questi primi sette anni non rappresentano affatto un punto di arrivo, bensì una rampa di lancio per continuare su questa strada e fare ancora meglio. Non credo che la Serie A non si un campionato allenante, basta pensare che squadre come Roma e Napoli quest’anno abbiano chiuso a ridosso della soglia dei 90 punti in classifica. Certo, con le milanesi la storia sarebbe un’altra e spero che nel giro di qualche anno possano anch’esse tornare a lottare per il titolo, al fine di disputare un campionato ancor più avvincente».

IL MERCATO ED IL FUTURO – Le linee tracciate proseguiranno senza inversioni di marcia anche per ciò che concerne il calciomercato. «Abbiamo preso un top player come Higuain la scorsa estate e posso assicurare ai tifosi che non sarà l’ultimo investimento importante, in quanto non abbiamo alcuna intenzione di invertire la rotta nel mercato». Agnelli, infine, ha fatto un passo indietro di un mese ed è tornato sulla finale persa a Cardiff: «Nell’intervallo della gara contro il Real non è successo nulla, ero presente. Non si può giudicare una stagione da quei venti minuti di buio che abbiamo trascorso purtroppo a Cardiff. C’è solo un modo per sconfiggere l’ossessione della Champions: vincerla».

Condividi
Articolo precedente
douglas costaRitorno di fiamma per Douglas Costa? Marotta incontra l’agente
Prossimo articolo
cuadradoJuve, attenta: il Milan pensa a Cuadrado per chiudere col botto