Bonucci, il retroscena: chiesta la fascia di capitano alla Juve

bonucci
© foto www.imagephotoagency.it

Addio alla Juve di Bonucci: emerge un nuovo retroscena. Leo avrebbe chiesto la fascia di capitano, ma lo spogliatoio si è opposto

Bonucci via dalla Juve. Ora è ufficiale, ma continuano ad emergere retroscena su ciò che è accaduto veramente nello spogliatoio bianconero. Secondo l’indiscrezione raccolta da Tuttosport l’idea di lasciare i bianconeri avrebbe un punto di partenza ben preciso. Al momento dell’ufficialità del rinnovo di Allegri, il difensore non avrebbe preso molto bene la notizia. Chiedendo quindi alla società ulteriori garanzie dopo gli attriti (mai sopiti) che ci erano stati tra i due.

Da qui quindi la richiesta ai vertici della dirigenza bianconera, Marotta, Paratici e Agnelli, di indossare la fascia di capitano della Juve. Specie dopo le dichiarazioni di facciata dello stesso Allegri a Sky: «Bonucci sarà il prossimo leader dello spogliatoio». Il capitano è naturalmente Gigi Buffon, ma con l’arrivo imminente di Szczesny potrebbe non giocare tutte le partite. Per questo Bonucci voleva un ruolo di primo piano assicurato.

Così però non è successo. La dirigenza bianconera ha rifiutato la richiesta del giocatore, tenendo in considerazione i possibili pareri contrari di parte dello spogliatoio. Su tutti Paulo Dybala, dopo la presunta lite nello spogliatoio di Cardiff, che avrebbe compreso anche l’amico Andrea Barzagli. Da qui la scelta di Bonucci di andare via, in una squadra, il Milan, dove invece sarebbe il leader indiscusso, con la possibilità anche di avere la fascia da capitano sul braccio.

Condividi
Articolo precedente
Cengiz Under, sfuma il “Dybala turco”: è ufficialmente della Roma
Prossimo articolo
canceloCancelo, via libera per la Juve: il Barcellona compra Semedo