Buffon su Cardiff e Bonucci: «Ecco la mia verità. Questo sarà il mio ultimo anno»

buffon casillas
© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere della Juventus ha parlato dell’addio di Bonucci, del suo ritiro, di Bernardeschi, del futuro. Ecco le parole di Buffon

La Juventus ha battuto il PSG per 3-2 nella seconda sfida dell’ICC. Gigi Buffon ha compiuto un paio di parate importante anche contro i parigini e non ha subito gol. Il portiere ha parlato a “La Gazzetta dello Sport” del suo futuro: «Ultima stagione? Sì, quest’anno potrebbe essere l’ultima chiamata ed è molto elettrizzante. Cerco di prende­re l’aspetto speciale della cosa, come in tutte le esperienze. Quando vai in un posto e pensi che sia l’ultima volta ne apprez­zi di più la bellezza e desideri cristallizzare emozioni che ti porterai dentro per sempre. Sa­rà speciale come stagione, ma voglio renderla ancora più for­midabile con prestazioni all’al­tezza del mio nome, che possa­ no aiutare la Juve a ribadire le belle annate da cui veniamo».

Gigi Buffon ha poi parlato della finale di Cardiff e dell’addio di Bonucci: «Cardiff? Ciò che si è det­to m’interessa poco, non abbia­mo perso per fantomatiche liti ma perché ab­biamo trovato una squadra su­periore». Questo il Gigi-pensiero sull’addio di Bonucci: «Leo sentiva den­tro il bisogno di una nuova sfida e il Milan lo ha in­trigato. Ci siamo messaggiati, quello che ci siamo detti resta tra di noi. Gli vorrò sempre bene, con lui c’era un’empatia molto forte, è cresciuto tanto in questi 7 anni, co­me calciatore e come tempera­mento. Lui ha fatto bene alla Juve e noi come gruppo abbiamo fatto bene a lui. Tradito? No, ognuno ha le proprie situa­zioni, anche familiari e personali, che hanno un peso».