Caldara: 15 milioni e prestito, scatta il piano Juve

Caldara
© foto www.imagephotoagency.it

Caldara e la Juve: il piano dei bianconeri prevede ancora un anno di prestito, l’Atalanta lo lascerà partire solo al termine della prossima stagione

Caldara per la Juve rappresenta un investimento importante. 15 milioni per il suo cartellino all’Atalanta e 4 milioni di bonus legati a un tot di presenze e di successi di squadra. Questi sono gli accordi fra le parti già ufficializzati nel mercato invernale. Le buone performances all’Europeo Under 21 del ragazzo, primo vero banco di prova a livello internazionale, unite alla qualificazione dei bergameschi in Europa League hanno però fatto riflettere ulteriormente in Corso Galileo Ferraris.

L’intesa fra Atalanta-Juve prevede infatti ancora un anno di prestito in maglia nerazzurra e poi l’approdo di Mattia Caldara a Torino solo a partire dall’annata 2018/19. Così infatti sarà, a meno di cessioni clamorose nel reparto difensivo, che ad ora non sono comunque pronosticabili.

Discorso diverso invece per Spinazzola (classe ’93). Sul settore di sinistra non c’è una vera e propria alternativa ad Alex Sandro, anche perchè Asamoah lì è comunque adattato. Quindi ecco che per lui i bianconeri stanno spingendo per il rientro nella casa madre già dal prossimo anno. Per Caldara invece bisogna ancora aspettare.

Condividi
Articolo precedente
JuveJuve, spunta il logo nel nuovo training center e nello store – FOTO
Prossimo articolo
de sciglioDe Sciglio alla Juventus: incontro dell’agente a Casa Milan