Dani Alves, un addio amaro: troppe regole nello spogliatoio Juve

Dani Alves
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex terzino della Juventus racconta il suo addio ai colori bianconeri a L’Equipe

Se fosse rimasto qualche dubbio sul motivo della partenza di Dani Alves dalla Juventus, il terzino brasiliano decide di toglierli tutti. Le sue parole rilasciate al quotidiano francese, L’Equipe, sono parole che fan riemergere l’assenza di un’intesa mai realmente trovata con l’ambiente bianconero. La Juventus che probabilmente ha regalato all’ex Barcellona una vera e propria seconda giovinezza non è sicuramente uno dei più bei ricordi di Dani Alves che commenta cosi il mancato feeling: «All’inizio ho faticato molto, non mi capivano. Sul terreno come fuori (…) Un esempio. Nello spogliatoio, non si poteva mettere musica. Io non posso vivere senza musica, senza ballare. Non sono un pazzo che voleva cambiare le regole. Io amo quando l’atmosfera è gioiosa, non quando ognuno sta sulle sue. Io penso al bene del collettivo. Ho sentito un po’ di sospetto. Poi tutto è migliorato e abbiamo fatto una buona seconda parte di stagione». L’approdo però di Dani Alves al Psg potrebbe liberare definitivamente Aurier seguito proprio da Marotta e Paratici in ambito di mercato.

Che il brasiliano comunque non potesse vivere senza musica ce ne siamo sicuramente accorti, che dire quindi.. Dani canta che ti passa!

 

Condividi
Articolo precedente
Auguri direttore: Fabio Paratici compie oggi 45 anni!
Prossimo articolo
manolasKostas Manolas per sostituire Bonucci?