Dani Alves, provocazione contro la Juve? Lui perde le staffe e attacca – FOTO

juve-barcellona
© foto www.imagephotoagency.it

Su Instagram Dani Alves posta un’immagine delle sue scarpe da calcio con inciso una scritta esplicativa “Berlino 06/06/2015”: la data della finale vinta contro la Juve. Il giocatore risponde – 19 giugno, ore 18.15

Non si è fatta attendere la replica di Dani Alves alle ultime voci. Dopo la risposta del brasiliano al presunto messaggio d’addio ricevuto da Higuain, ecco una nuova replica ai colleghi di “Premium Sport“. Dani ha postato nelle scorse ore una foto delle scarpe della finale di Champions League vinta proprio contro la Juventus e ha voluto rispondere così a chi ha voluto creare un’altra polemica: «La mia storia è una gaffe? Che sensazionalisti sono tutti questi m…Lasciatemi in pace ca**o».

Dani Alves, ancora una provocazione contro la Juve – FOTO – 19 giugno, ore 8.50

In questi giorni Dani Alves ha parlato, postato e scritto molto. Con l’obiettivo di far dimenticare tutto quanto di buono fatto in campo ed allontanarsi sempre di più dai tifosi bianconeri. Dopo il consiglio a Dybala di andarsene dalla Juve per migliorare (Dani Alves consiglia a Dybala di lasciare la Juve) e i flirt verso la Premier c’è adesso una nuova puntata.

Ormai è diventata praticamente una telenovela Dani Alves contro la Juve, in cui ogni giorno capita qualcosa. L’ultima provocazione è via social: sulle storie del proprio profilo ufficiale Instagram il brasiliano mette la foto delle scarpe da calcio con inciso sopra la data della finale di Berlino (“Berlin, 06.06-2015): quella vinta 3-1 dal suo Barcellona contro l’allora Juve di Allegri, Morata e Tevez.

Non certo un bel modo per tentare di ricomporre la frattura con i tifosi bianconeri. Oltretutto quello che stona è che queste esternazioni siano fatte da un tesserato Juve. Il contratto di Alves con la Vecchia Signora scade nel 2018, quindi in teoria c’è ancora un anno da passare insieme a Torino.

Più che parlare di gaffe qui è si tratta più probabilmente di strategia. L’ex Barça è infatti pronto a riaccogliere il suo mentore Guardiola a Manchester, sponda City. La situazione attuale non permette di tornare all’idillio iniziale e le dichiarazioni del giocatore vanno in quella direzione. La sincerità, prima di tutto.

 

Condividi
Articolo precedente
champions leagueUefa, la Juve è tra le quattro squadre più forti in Europa
Prossimo articolo
Favilli riscattato dall’Ascoli: è ufficiale. Ora la Juventus…