Dani Alves vince ancora e …ricorda la Juve – FOTO

Dani Alves
© foto www.imagephotoagency.it

Ennesimo titolo per Dani Alves, su Instagram il collage con le due coppe vinte in bianconero: «Ecco la differenze fra un buon e un gran professionista»

Dani Alves ha deciso l’ennesima finale della sua carriera. Da esterno alto nel Psg di Emery ha portato a casa con un gol e un assist la Supercoppa di Francia. Un successo che è il numero 37 fra Nazionale e Club. Numeri pazzeschi per uno che vincente lo è sempre stato. Nel collage di celebrazione su Instagram, composto da 6 foto spicca anche la Juve, con le immagini della Coppa Italia e dello Scudetto.

«Rispettare la professione è ciò che fa un professionista di successo. Anche quando è tempo di un nuovo capitolo» scrive Dani Alves in portoghese. «La differenza fra un buono e un gran professionista non è nel costo che ha, ma nei risultati che riesce a raggiungere…le sfide sono per colore che credono nel loro potenziale. QUESTO E’ IL NOSTRO DNA! Per questo si deve lavorare». Dopo le polemiche post addio alla Juve, un messaggio di riconoscenza, ma anche di precisazione su quanti lo hanno accusato di essersene andato solo per una questioni di soldi.

O respeito a sua profissão, a sua luta, o seu sacrifício, a sua entrega e o seu comprometimento, fazem de você um profissional exitoso….. quando chegar a cima das suas histórias, passe para uma novo capitulo. A diferença de um bom a um grande profissional não está no preço que ele custa e sim no resultado que ele te dará sempre….. desafíos sao para aqueles que acreditam no seu potencial e para aqueles que como falamos no meu povoado, TEM SANGUE NOS OIIIII 🤣. Tem coisas na vida que você pode mudar, outras nunca queira que mude (FOTO) e para isso você tem que trabalhar feito um escumungado! 😂 #campeõesnaosefazemelesnascem🤙🏾 #nordestinocommuitoorgulho🌵 #goodcrazychampions💣🎬😜 #Deusnocomandosempre🙏

A post shared by DanialvesD2 My Twitter (@danialves23) on

Condividi
Articolo precedente
matuidiMatuidi sì, Matuidi no: la Juve fissa un limite di spesa
Prossimo articolo
arrigo sacchiSacchi sullo Scudetto: «Juve favorita. Napoli? Non hanno storia…»