Douglas Costa, una saetta per Allegri: conosciamolo meglio

douglas costa
© foto Twitter - @J_Mercato

Un funambolo a Vinovo, conosciamo meglio il brasiliano Douglas Costa

Douglas Costa de Souza, nato a Sapucaia do Sul, è il nuovo asso bianconero. Un giocatore estroso con gambe potenti ed una velocità che fa di lui uno dei giocatori di fascia più incisivi al mondo. Il futuro numero 11 arriva da Monaco di Baviera dove, forse per il piede preferito o forse per le giocate a rientrare molto simili all’esterno olandese era reputato il vero e proprio erede di Arjen Robben. Il feeling però alla corte di Carlo Ancelotti non è mai sbocciato del tutto, così dopo aver collezionato 50 presenze in terra tedesca, eccolo approdare a Torino. Il passato di Douglas Costa però è legato soprattutto allo Shakhtar Donetsk di Lucescu, con il quale ha realizzato ben 29 reti in 141 presenze. Il 20 luglio 2014, dopo aver disputato ad Annecy una partita amichevole con il Lione, si è rifiutato di tornare in Ucraina in seguito all’aggravarsi del conflitto bellico nell’est del paese. Una carriera sicuramente formatasi dal sudore e dalle prestazioni del ragazzo che ad oggi vuole coronare il sogno di vincere la Champions League proprio indossando le tinte bianconere. Una curiosità sul brasiliano riguarda la sua iniziale posizione in campo, Douglas Costa infatti nelle giovanili del Gremio giocava da prima punta col numero 9 sulle spalle, per poi passare ad esterno offensivo abbassando la sua media realizzativa ma alzando notevolmente le sue prestazioni.

Condividi
Articolo precedente
Cristian Pasquato, addio Juve pronto un contratto con il Legia Varsavia
Prossimo articolo
juventus-napoliInsigne promette: «Mi tatuerò lo Scudetto sulla schiena»