Grosso al Bari, arrivano i ringraziamenti della Juventus

grosso juve primavera
© foto Massimo Pinca

Nel giorno in cui il Bari annuncia l’ingaggio dell’ex tecnico della Primavera bianconera, arrivano i più sentiti ringraziamenti da parte della Juventus tramite il suo sito ufficiale

Fabio Grosso è ufficialmente il nuovo allenatore del Bari, con cui ha siglato un contratto biennale. Il campione del mondo 2006 si appresta così ad intraprendere una nuova avventura – la sua prima da professionista – dopo ben quattro stagioni di “apprendistato” sulla panchina delle giovanili bianconere e in particolar modo della Primavera, con la quale ha vinto il Torneo di Viareggio 2016 contribuendo alla maturazione di giocatori del calibro di Audero e Kean.

RINGRAZIAMENTI UFFICIALI – Nel frattempo la società bianconera congeda così il suo ex tecnico, tramite una lunga nota pubblicata sul suo sito ufficiale: «Fabio Grosso il prossimo anno non sarà più l’allenatore della nostra Primavera, ma sarà il tecnico del Bari, secondo quanto ha annunciato la società pugliese. Non possiamo che essere tutti molto felici per lui: Grosso si merita davvero questo incarico, forte di quanto ha saputo dimostrare in questi anni alla Juventus, in termini tecnici e anche umani. È stato capace di gestire una squadra in continuo cambiamento, come è naturale per una Under 19, e ogni volta ha saputo creare un gruppo forte e coeso, al di là dei singoli. Un gruppo che ha anche vissuto grandi esperienze e conquistato grandi traguardi, dalla vittoria a Viareggio alle Finali di Coppa Italia e Campionato lo scorso anno, alla semifinale Scudetto e al grande percorso in Youth League nella stagione appena terminata. Il tutto, come sempre, mettendo al primo posto il gruppo, aiutando i suoi e nostri ragazzi a crescere e a maturare: sempre, costantemente, con il sorriso e la serenità che lo contraddistinguono. Grazie di tutto Mister Grosso, e in bocca al lupo per la tua nuova avventura!».

 

Condividi
Articolo precedente
schickÈ fatta per Schick: la Sampdoria incasserà 30,5 milioni
Prossimo articolo
capelloCapello al veleno: «In bianconero vinti titoli ingiustamente tolti»