Juve, quanto è forte Ceballos e la clausola rescissoria è ridicola

ceballos
© foto Wikimedia Commons

Dani Ceballos si è messo in grande evidenza nella semifinale Under 21 contro la Spagna: la clausola rescissoria è di soli 15 milioni, un’opzione fattibile per la Juve?

La classe cristallina di Dani Ceballos risplende anche un pò in tutta Italia nel day-after Italia-Spagna che è costata l’eliminazione agli azzurrini di Di Biagio. Per chi non l’aveva conosciuto prima è bastato vedere il match per capire tutti gli enormi margini di talento che questo centrocampista classe ’96 ha.

Ceballos in questa stagione ha collezionato 31 presenze totali e 2 gol con la maglia del Betis Siviglia. La sua posizione naturale di centrocampista centrale, grande tecnica, visione di gioco e soprattutto la capacità innata di saltare l’uomo e creare superiorità numerica in mezzo al campo. Un Pjanic con meno precisione di tiro ma più fisicità. Per di più in un tassello di campo in cui la Juve (vedi N’Zonzi e Matuidi) sta cercando.

C’è però una notizia buona ed una cattiva. Quella buona è che il giocatore ha una clausola rescissoria molto bassa per i valori di mercato attuali (meno di 15 milioni) quella cattiva è che da due anni il Real Madrid ci ha messo la lente di ingrandimento sopra e sembra intenzionato a pagare la clausola per poi lasciarlo ancora in prestito un anno al Betis.

Marotta e Paratici possono valutare la spesa low-cost di Ceballos solo in caso di rottura fra il giocatore e il Real. Allo stato attuale però non c’è ancora l’ufficialità. I bianconeri si troverebbero comunque una trattativa piuttosto facile sulla carta (perchè basta, per l’appunto, versare in cassa del Betis i 15 milioni), ma i blancos si sono mossi per tempo. Lo stallo, sempre sul fronte spagnolo di N’Zonzi (la richiesta di 40 milioni non si abbassa) impone però di cercare altre soluzioni.

Condividi
Articolo precedente
Il sogno Cristiano Ronaldo? La Juve potrebbe realizzarlo, solo se…
Prossimo articolo
caldaraCaldara più di Rugani: cosa lascia l’Under 21 alla Juve