Keita incontra Lotito. Mirabelli: «Al Milan non interessa più»

keita
© foto www.imagephotoagency.it

Sul fronte Keita si tira ufficialmente fuori il Milan. Mirabelli: «Non rientra più nei nostri programmi, non ci piace il modo con cui è stato gestito»

Keita rimane sospeso fra il rinnovo con la Lazio e la Juve. L’altra grande pretendente, il Milan, si è infatti tirata ufficialmente fuori. I continui tentennamenti del giocatore di fronte alle avances dei rossoneri, che pure avevano raggiunto l’accordo di massimo con la Lazio sulla base di 25 milioni hanno infatti portato i rossoneri a una scelta definitiva.

«Keita era un profilo seguito» ammette Mirabelli alla conferenza stampa di presentazione del ritiro estivo del Milan. «Purtroppo però ci siamo resi conto che il giocatore era gestito in una certa maniera e abbiamo mollato la presa già da tempo. Ora non rientra più nei nostri piani». Più che Lotito, il destinatario del messaggio è l’entourage del giocatore. Resta quindi viva la pista Juve, ma non è da sottovalutare a questo punto neppure il rinnovo con la Lazio. Il giocatore si è infatti presentato regolarmente per le visite mediche.

Paideia – Keita ha terminato le visite #lazionews24

Pubblicato da Lazio News 24 su Mercoledì 5 luglio 2017

Secondo quanto titola Leggo, la Juve avrebbe valutato di congelare l’interesse per il laziale. Giornata cruciale per l’attaccante- 5 luglio, ore 15:38

Keita rimane un obiettivo della Juventus. L’attaccante della Lazio piace al club bianconero che continua ad avere un rapporto costante con lui. Il giocatore oggi si è presentato presso la clinica Paideia per sostenere i test di idoneità con la Lazio e in serata incontrerà il presidente Lotito. I biancocelesti proveranno a offrire il rinnovo del contratto che difficilmente verrà accettato dal giocatore.

La Juventus molla definitivamente la presa per Keita?- 5 luglio, ore 11.00

Secondo quanto titola Leggo, la Juventus avrebbe mollato la pista che porterebbe a Keita per concentrarsi su altri obiettivi. Le difficoltà nel trattare con Lotito e soprattutto la possibilità di blindare il senegalese a zero a gennaio hanno indotto i bianconeri ad andare verso questa direzione.

Keita Balde alla Juve: il tira e molla fra il giocatore e la Lazio convince Marotta a non spendere i 25 milioni richiesti per un giocatore in scadenza di contratto fra un anno. La Juve offre Pjaca alla Lazio – 4 luglio, ore 16.40

La Juventus insiste per Keita e prova a trattare con il presidente Lotito. La Lazio ha aperto le porte alla Juve che avrebbe messo sul piatto il cartellino di Marko Pjaca. Il giocatore croato sarà ko fino a novembre e la Juve lo ha proposto alla Lazio con la formula del prestito biennale, inserendo anche un importante conguaglio economico per arrivare a Keita. Lotito ci pensa, stimolato dall’offerta. La Juventus passa all’attacco.

Keita, basta aspettare: la Juve non sborsa 25 milioni – 4 luglio, ore 14.50

Non ci saranno grossi investimenti sul fronte Keita. Dove per grossi si intendono i 25 milioni richiesti da Lotito. Ma il gioco del patron laziale può essere alla lunga molto controproducente. Perchè l’attaccante senegalese non vuole rinnovare e il rischio concreto è che se ne vada a parametro zero a giugno 2018, magari dopo una stagione passata in tribuna da fuori rosa. Una situazione che le parti stanno cercando di evitare, ma comunque plausibile. In casa Lazio poi si tratterebbe di un film già visto.

La situazione è questa: Marotta intende aspettare che il costo del cartellino scenda. La Juve ha infatti il coltello dalla parte del manico, dato il forte interessamento del giocatore a vestire bianconero. Anzi la pista che si sta studiando è un trasferimento rimandato alla prossima finestra di calciomercato, quella invernale, quando Lotito sarà per forza di cose costretto a venderlo per monetizzare qualcosa. Sempre che però nel mentre non capiti nient’altro.

La mossa della Juve è infatti un rischio, anche se il Milan, dopo aver trovato l’intesa con la Lazio si è scostato di fronte al no iniziale del giocatore. C’è però anche l’estero: Monaco, Psg e Premier, ma di offerte concrete per ora non ne sono ancora arrivate. E più il tempo passa, più il prezzo scende.

 

Condividi
Articolo precedente
daniloDanilo e Aurier, la Juve incontra entrambi gli agenti
Prossimo articolo
cuadradoCuadrado, ma non solo: nel mirino dell’Arsenal anche Pjanic