Keita non convocato: «Motivi non sportivi». Ecco le conseguenze

keita
© foto www.imagephotoagency.it

Scoppia definitivamente il caso Keita in casa Lazio. Simone Inzaghi non lo convoca per la Supercoppa, il giocatore risponde duro su Twitter

Keita Balde non convocato per Juventus-Lazio. A poche ore dal fischio di inizio della Supercoppa scoppia definitivamente il caso. Come mai forse si era pensato potesse accadere. L’infortunio di Felipe Anderson aveva infatti spalancato la strada a Keita per il posto da titolare contro i bianconeri. Ma non nell’idea di Simone Inzaghi, che aveva già anticipato qualcosa in conferenze stampa («Gioca chi ha più voglia»). Un vero e proprio segnale di rottura da parte della società biancoceleste.

E la risposta del giocatore non si è fatta attendere. Tagliente e immediata. Keita infatti appresa la notizia ha infatti lanciato il suo messaggio da Twitter. «La mancata convocazione mi ha profondamente amareggiato. E’ la prima partita importante della stagione – ha continuato il senegalese- per la quale mi sono preparato e mi sono fatto trovare pronto. la decisione della società, evidentemente estranea a criteri puramente sportivi, mi crea un disagio psicologico del quale non so valutare adesso le conseguenze».

Ecco quindi quali conseguenze? Inzaghi praticamente lo ha messo alla porta. Ma la situazione con Lotito non è facile: il patron biancoceleste vuole cederlo solo alle sue condizioni, ovvero una cifra vicino ai 30 milioni. Quindi può ripartire un film già visto in casa Lazio: giocatore costretto in tribuna fino alla fine naturale del contratto (2018). Pugno di ferro anche a costo di non monetizzare (il caso Pandev docet). Ma la Juve tenterà ancora fino a fine mercato di aprire il dialogo facendo leva sull’unica volontà del giocatore: vestire bianconero.

Condividi
Articolo precedente
allegriAllegri in conferenza stampa: «Ho tre-quattro dubbi di formazione»
Prossimo articolo
bentancurBentancur, la maglia sparisce dallo store online: risolto il mistero