Mandzukic e la fake news. Smentiscono anche Dani Alves e Bonucci – FOTO

mandzukic
© foto Massimo Pinca

Mario Mandzukic interviene sui social dopo un’intervista palesemente inventata da una nota pagina satirica di Facebook. Arriva anche la smentita di Dani Alves e Bonucci – 16 luglio, ore 12.55

Dopo la smentita di Mario Mandzukic arriva anche la smentita degli altri due protagonisti della assurda vicenda che ha visto, loro malgrado, come grandi protagonisti MM, Dani Alves e Bonucci. La pagina “Storie romantiche sul calcio” ha inventato una storia sull’intervallo di Cardiff e in tanti hanno creduto a una pagina nata palesemente per inventare delle storie sul mondo del calcio (lo si può leggere già nelle loro informazioni). Dopo la smentita di Mandzukic, ecco la smentita di Dani Alves. Il brasiliano ha scritto su Twitter: «Per tua informazione siamo stati assieme, soffrendo, fino alle 6 del mattino, commentando la sconfitta. Non tirare m… se non sai le cose che accadono». Anche Bonucci ha smentito con un retweet del post di Dani Alves.

Mandzukic a gamba tesa: «Mai dette quelle cose su Dani e Bonucci» – 16 luglio, ore 00.05

Mario Mandzukic fa chiarezza. Nella giornata odierna, un post palesemente fake pubblicato dalla pagina satirica di Facebook, ‘Storie Romantiche sul calcio‘ inventava del tutto una presunta intervista dell’attaccante croato ad un giornalista serbo (!). Solo che non è stato solamente il popolo del web a cascarci, ma anche gli stessi addetti ai lavori visto che l’intervista-fake è stata ripresa da diversi siti web specializzati. E dopo tutto il tran tran delle ultime ore, Mandzukic si è esposto pubblicamente sui social network smentendo così il tutto: «Mi stanno attribuendo parole che non ho mai detto riguardo a Dani e Leo. La gente che mi conosce sa non sono il tipo che parla alle spalle. Se devo dire qualcosa lo dico in faccia e di sicuro queste non sono mie parole. Tranquilli ragazzi è un fake». Un caso di cattiva informazione virale, iniziato per gioco da una pagina che fa proprio questo di mestiere, ovvero inventare storie palesemente finte sul calcio, è stata ripresa come notizia da moltissimi siti d’informazione sportiva in Italia, tanto da esserci bisogno di una smentita ufficiale del bomber croato.