Marchisio, il retroscena: «Cellulari nello spogliatoio? Abbiamo delle regole»

Claudio Marchisio juventus-milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il Principino Marchisio si racconta in un’intervista a Class: «Ci sono regole precise per l’uso dello smartphone: Buffon ha 40 anni, altri 20…» 

Marchisio ci porta idealmente nello spogliatoio bianconero. «C’è Buffon che ha 40 anni e altri ragazzi di 20. Bisogna per forza trovare un equilibrio. Abbiamo delle regole per l’uso degli smartphone da parte della società, ma come al solito è tutta questione di buonsenso» dice il Principino in una lunga intervista a Class.

SOCIAL – «Rapporto coi social? Io cambio la password ogni mese. Ho avuto un’esperienza spiacevole: una persona si spacciava per me online e parlava coi miei fan. Noi calciatori abbiamo un’attenzione mediatica persino eccessiva. Alla fine siamo persone normali, ma voglio ringraziare tutti quelli che creano pagine a supporto mio e della mia famiglia. Sono davvero tantissime».

TECNOLOGIA – «La tecnologia ha dato un contributo notevole per il miglioramento del proprio benessere. Basti vedere come ha rivoluzionato il mondo dello sport: serve una precisione estrema per automisurarsi. Lo smartphone e lo smartwatch sono fondamentali».

Condividi
Articolo precedente
lotitoLotito: «Keita alla Juve? I furbi si fanno male con me»
Prossimo articolo
Paredes, che intesa con Dybala: segnali di calciomercato?