N’Zonzi-Juventus, il Siviglia apre: «Non c’è la clausola». C’è lo sconto?

n'zonzi
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista del Siviglia è sempre nel mirino della Juve. N’Zonzi piace ai bianconeri ma il club ed il giocatore chiedono troppo: brusca frenata? Arriva un segnale d’apertura dal Siviglia – 22 giugno

Segnali d’apertura da parte del Siviglia. La Juventus vuole N’Zonzi e dopo i primi approcci l’affare potrebbe entrare nel vivo. La Juve continua a lavorare per ingaggiare il centrocampista francese. Il calciatore degli andalusi rimane la prima scelta per il centrocampo, davanti a Emre Can, Matuidi e Fabinho. Castro, presidente del Siviglia, ha lanciato un messaggio importante: «Non abbiamo parlato di clausola con N’Zonzi. Juventus? Non chiudo le porte alla Juve. L’affare a noi interessa e potrebbe essere vantaggioso per noi». Marotta vuole lo sconto, non vuole andare oltre i 30 milioni. L’apertura del Siviglia può favorire la Juve.

N’Zonzi-Juventus: frenata. Troppo alte le richieste del giocatore – 21 giugno, ore 16.55

40 milioni di clausola rescissoria e 7 di ingaggio. Troppo alte le richieste che arrivano dalla Spagna per N’Zonzi tant’è che Marotta avrebbe messo in stand by l’intera trattativa. Secondo Premium Sport la richiesta dell’entourage del giocatore di 7 milioni di euro di ingaggio all’anno sarebbe risultata eccessiva. Al di là della difficoltà dell’accordo col club che non si smuove dalla richiesta di 40 milioni, il valore della clausola rescissoria. Nel complesso un’operazione che risulterebbe troppo onerosa per un calciatore classe ’88. E l’inserimento di Lemina nella trattativa non avrebbe dato i frutti sperati.

N’Zonzi-Juventus: frenata. La ‘colpa’ è di Rugani – 21 giugno, ore 13:05

La Juventus segue da tempo Steven N’Zonzi. Il centrocampista del Siviglia sembrava il prescelto per rinforzare il centrocampo di Allegri ma l’affare si è arenato. Nessuna chiusura improvvisa, solo una brusca frenata. Secondo “Tuttosport” la ‘colpa’ è da attribuire a Daniele Rugani. Il Siviglia era disposto a trattare la cessione del giocatore. Inizialmente gli andalusi hanno chiesto 40 milioni di euro, il valore della clausola, ma poi hanno rivisto le loro richieste.

I bianconeri volevano abbassare l’esborso economico e il Siviglia a quel punto ha risposto: va bene ma dateci Rugani! La Juventus non ha alcuna intenzione di privarsi del difensore classe 1994 e ha rifiutato. Il centrale è considerato il futuro del club bianconero e non partirà. Anzi, nella prossima stagione il difensore dovrebbe avere maggiore minutaggio per consolidarsi sempre più. Al momento dunque l’affare N’Zonzi è in stand-by. La richiesta di Rugani da parte del Siviglia evidenzia una disponibilità degli spagnoli a trattare e la Juve potrebbe offrire Lemina agli andalusi. Tutto però è rimandato. Ora l’attenzione è tutta su Matuidi.

Condividi
Articolo precedente
cuadradoCuadrado, la Juve fissa il prezzo ma deciderà il giocatore
Prossimo articolo
Dani AlvesDani Alves sempre più lontano dalla Juve: ecco chi cerca “El Traidor”