Szczesny si presenta: «Buffon un leader. E’ la Juve che mi ha scelto»

szczesny
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole in conferenza stampa del portiere della Juventus, Szczesny. Ecco le sue prime parole da bianconero

Nuova avventura per Wojciech Szczesny. Il portiere della Juventus (è stato ufficializzato poco fa) ha parlato in conferenza stampa presentandosi così ai nuovi tifosi: «Sono molto molto felice di essere qui. Buffon è un ragazzo simpatico, ho già parlato con lui. E’ una leggenda del club e del calcio italiano. Imparerò molto da lui. Non ho scelto io la Juventus, è la Juventus che mi ha scelto. L’eredità di Buffon tra un anno? Sono veramente fortunato perché non sento la pressione. Io sono qui per crescere, migliorare ancora e per vincere. Sono grato alla Roma per avermi dato un’opportunità fantastica in questi due anni ma ora sono qui alla Juve e penso al club bianconero. Buffon? E’ un grande leader in campo e nello spogliatoio e spero di poter imparare molto da lui».

Prosegue il portiere della Juventus: «Allegri? L’ho incontrato ma per poco tempo. Vincere? Ho 27 anni e sono qui anche per vincere. Sono cresciuto tanto, sono migliorato ma non voglio fermarmi. Mi allenerò con grandi campioni e devo alzare il mio livello. Manolas alla Juve? Sono qui per parlare di me non per questioni che non mi competono. Champions League? Spero di vincerla con la Juventus. Giocare alla Juve ti spinge a dare sempre il massimo ed è quello che voglio fare. Se ho rimpianti per l’Arsenal? Ho trascorso 11 anni lì (si commuove e interrompe la risposta, ndr). A Roma dicono che il mio punto debole sono le uscite alte? Sono un giocatore della Juventus, da oggi non ho punti deboli».