Top 5 parate della stagione 2016/2017 di Buffon e Neto: chi vince? – VIDEO

buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Top 5 parate della stagione 2016/2017: i cinque interventi di Buffon e Neto che hanno salvato la porta della Juventus

Qual è la parata preferita dai tifosi bianconeri della stagione 2016/2017? La Juventus aiuta nella scelta i suoi supporter con un video pubblicato attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale. La top 5 parate per 2 portieri, Gigi Buffon e Norberto Neto, scelte per rappresentare i migliori cinque interventi stagionali, spesso e volentieri provvidenziali per salvare il risultato della formazione di Massimiliano Allegri. La società bianconera ha invitato i tifosi a votare la propria parata preferita tra le cinque scelte possibili per gli utenti.

Top 5 parate della stagione 2016/2017 di Buffon e Neto: chi vince? – VIDEO

La prima è del capitano Gianluigi Buffon. Intervento sulla linea per salvare il colpo di testa sferrato dal difensore dell’Udinese, Felipe. Era il 15 ottobre 2016 e la Juventus vinse per 2-1 l’anticipo serale contro la formazione friulana. La seconda, invece, è in trasferta, al Marcantonio Bentegodi di Verona. Domenica 16 novembre, Chievo – Juventus finisce 1-2 per i bianconeri. E Buffon si supera salvando sulla botta ravvicinata di Lucas Castro a colpo sicuro. La terza parata, sempre in trasferta contro il Sassuolo, è un doppio intervento da urlo del capitano bianconero. Prima salva sul diagonale, poi si supera chiudendo lo specchio della porta sul tap-in di Matri. Altro giro, altra corsa e altro intervento da urlo di Buffon in trasferta a Cagliari, una gara che la Juventus vincerà per 0-2, esattamente come al Mapei Stadium. L’ultima parata, invece, riguarda Neto e il suo intervento provvidenziale sulla linea di porta in occasione del colpo di testa di Immobile in finale di TIM Cup. E voi, quale preferite?

Condividi
Articolo precedente
Pepe al Besiktas, il retroscena: «Tentativo last minute della Juve»
Prossimo articolo
neto juventusNeto, l’agente incontra la Juve: tre club pronti a prenderlo